EoloSub


Vai ai contenuti

Menu principale:


Secca dell'isca nera



Descrizione immersione

Descrizione immersione
Poche decine di metri ad est degli scogli della Lisca nera una vasta formazione rocciosa risale quasi verticalmente da un fondale compreso tra i 25 e i 30 metri fin quasi alla superficie. Qui come e più che in altri siti sommersi di questo comprensorio la natura vulcanica dell'Arcipelago Eoliano si manifesta in maniera evidente. Sia sulla sommità della secca, a 2/3 metri di profondità, sia sul versante orientale a oltre 20 metri, imponenti colonne di bollicine gassose si liberano senza soluzione di continuità dal substrato, che ha assunto ormai una candida colorazione biancastra, per correre velocemente verso la superficie. Uno spettacolo di grande effetto riscontrabile solo qui e in pochi altri siti al mondo. Tutto intorno è un carosello di nutriti branchi di saraghi (diplodus vulgaris), occhiate (oblata melanura), salpe (sarpa salpa) e sfuggenti cefali (mugil cephalus). Nei pressi della parete sud orientale della secca l'appuntamento con un grosso branco di barracuda mediterranei (sphyraena sphyraena) è una piacevole e consolidata abitudine… La profondità media della secca e l'assenza di forti correnti fa sì che questa immersione possa considerarsi alla portata di subacquei di ogni livello.




Home Page | Dove Siamo | Costi | Immersioni | Corsi | Fotografie | Link | Contatti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu