EoloSub


Vai ai contenuti

Menu principale:


Costoni di Dattilo



Descrizione immersione

Poco ad ovest del grosso Dattilo, il grande monolite che s'innalza davanti all'approdo di Panarea e che nelle ore serali s'illumina di una suggestiva colorazione rossastra, s'innalzano da un fondale di oltre 40 metri due grandi costoni di roccia. La sommità dei picchi, posta a circa 10 metri di profondità, è facilmente individuabile anche dalla superficie. Sulle pareti che digradano verso il fondo è un continuo alternarsi di colorati organismi bentonici; spugne variopinte, margherite di mare (parazoanthus axinellae), madrepore arancione (astroides calycularis), madrepore gialle (leptosammia pruvoti) e anemoni gioiello (coryniactis viridis) sono presenti dappertutto in grande quantità sin dal cappello delle due formazioni rocciose. Anche la fauna ittica è abbondantemente rappresentata; murene (muraena helena) e gronghi (conger conger) fanno capolino dagli innumerevoli anfratti, cernie (epinephelus marginatus), grossi saraghi (diplodus sp.) e occhiate (oblada melanura) si avvicendano tra le acque libere e le tante cavità presenti. Poco più in là, soprattutto in tarda estate, branchi di ricciole (seriola dumerili) incrociano di sovente sospesi nel blu di acque sempre trasparenti.

Home Page | Dove Siamo | Costi | Immersioni | Corsi | Fotografie | Link | Contatti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu